IRA GREEN: la rivoluzione rosa del rock

IRA GREEN

Aveva incantato tutti durante la scorsa edizione di The Voice of Italy rivoluzionando il palinsesto di un talent prettamente orientato alla scena pop con capisaldi della storia del Rock mondiale. La grinta di Ira Green oggi finalmente approda su un disco davvero atteso che si lascia anticipare in questi giorni con un primo video che in poche ora ha superato le 80 MILA visualizzazioni. Il singolo si intitola “I’m Wrong” e in tutta Italia sono numerosi i riscontri di pubblico e di critica che stanno celebrando un piccolo grande fenomeno…rock. Il disco si intitolerà “RE(be)LIGION” ed in uscita Martedì 4 Ottobre. L’intervista e il video per gli amici di BoxMusica:

Dai recinti del grande format televisivo alla vita on the road. Com’è cambiata la tua percezione di vita e di musica?
Innanzitutto vi ringrazio per l’interesse, e sono felice di rispondere alle vostre domande. Sento che la mia vita è cambiata, ma non io. A differenza di molte persone che invece sono cambiate intorno a me sperando di cambiare anche le loro di vite, tutto questo nel senso più malinconico che si possa avere. Ora più che mai, la musica mi ha salvata ancora.

Ascolteremo presto questo esordio ma dal primo singolo la domanda nasce spontanea: ma quanto sei “Americana”?
Beh magari! Anche se detto onestamente amo la mia città di provenienza. Napoli forse è più americana di quanto possa sembrare. Non nego che spero di riuscire ad andare nell’oltre oceano e presentare la mia musica, ma fino ad allora mi concentrerò sull’album e all’uscita di quest’ultimo.

E restando sul tema: il disco sarà tutto in inglese? Nel caso, come mai non restare con il canto in italiano come nel singolo che lanciasti tempo fa?
Il disco sarà completamente in inglese. Il perché è molto semplice: delle persone, dei fan, hanno investito a scatola chiusa per un prodotto che mi rappresenti. In quel caso ti ritrovi a scegliere tra quello che vorrebbe la massa e quello che vorresti vedessero che c’è dentro di te. Ho giocato una carta che non è per nulla facile ma nella vita vale la pena rischiare almeno una volta.

Tornerai a fare tv e reality?
Per adesso non penso ma non si sa mai cosa può succedere nella vita.

E dalla compagnia di The Voice of Italy che cosa hai riportato a casa?
Ho riportato a casa la prontezza di nascondere il mio panico sul palco e l’amarezza di quante cose riescano ad essere così ambigue e strane. Ho vissuto un’esperienza che tanti ragazzi sognano e sono felice dell’opportunità che mi è stata data. Ricorderò per sempre tutti i momenti belli e brutti che vissuto sui palchi di The Voice.

Per i più fanatici e curiosi: Ira Green – musicalmente parlando – a chi deve l’ispirazione e il sound?
Penso che ne siano davvero tante: Alice In Chains, Blind Melon, Pantera, Megadeth, A Perfect Circle, Soundgarden… sono infinite le ispirazioni ma il sound cerchi sempre di crearlo a tua somiglianza cercando di non cadere nel ripetitivo e nel già sentito.

Commenti

Commenti