Deborah Iurato, Sono ancora io: testo

deborah iurato

deborah iurato

Torna Deborah Iurato con il nuovo singolo “Sono ancora io”.”C’è chi direbbe che è un diritto. Personalmente credo sia un nostro dovere essere se stessi. Essere autentici, perché ognuno di noi è unico al mondo”, ha dichiarato l’artista sul ultimo progetto discografico, prodotto da Mario Lavezzi, che tratta di donne, conquiste sociali, politiche ed economiche, discriminazioni e violenze. TESTO

Ci sono impronte sulla strada
delle mie scarpe da bambina
in questa sera appena nata
sono ancora io

Ci sono segni
di stelle rotte
e terra sotto
le mie unghie

Dentro agli occhi di chiunque
come un foglio tra le onde
dopo il salto
e lo schianto

Sono ancora io
che sento, che sbaglio
ma grazie a Dio
sono ancora io
che cerco, che canto
e tolto qualche addio
sono ancora io
sono ancora io

Quante scuse sotto i denti
quanti treni e baci persi
ho lasciato in giro pezzi
mi hanno detto ‘non voltarti’
si può andare, solo avanti

Sono ancora io
che sento che sbaglio
ma grazie a Dio sono ancora io
che cerco, che canto
e tolto qualche addio
sono ancora io
sono ancora io

E’ cambiata la mia pelle
è cambiato il modo in cui cerco te
ho già tutto e non ho niente
perché so bene
che oltre l’amore
nulla è mio
nulla è mio

Che sento, che sbaglio
ma grazie a Dio
sono ancora io
sono ancora io
che cerco, che canto
e tolto qualche addio
sono ancora io
sono ancora io
sono ancora io
sono ancora io
ci sono impronte sulla strada
eppure sono appena nata

Commenti

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: