Gli Scorpions si divertono e non smettono il tour d’addio

scorpions

scorpions

Il tour d’addio degli Scorpions è iniziato nel 2010 ma il 18 luglio saranno ospiti all’Hydrogen Festival di Piazzola sul Brenta, perché? Si divertono! Ecco le parole del cantante Klaus Meine: “Quando inizi un tour d’addio che durerà tre anni, sai che ti aspetta un lungo viaggio. Ma quel lungo periodo è volato via in un attimo, più veloce di quanto avessimo immaginato. Più ci avvicinavamo alla meta, il concerto a Monaco nel Dicembre 2012, più si rafforzava l’idea che quella non sarebbe potuta essere la fine. Tutto quel che abbiamo provato fra il 2010 e il 2012, oltre 200 concerti… era tutto così potente. Sei lì sul palco, guardi il pubblico e vedi così tanta gente, e così tanti giovani, e tutti si stanno divertendo e negli occhi hanno una sola domanda: ‘Ragazzi, quando tornate a suonare ancora per noi?’.
Ci emoziona moltissimo suonare per tre generazioni di fan. Ci stiamo divertendo troppo per appendere le chitarre al chiodo. Una cosa è dire che questo sarà l’ultimo concerto degli Scorpions, un’altra è farlo veramente, suonare sapendo che sarà la fine. Il tour è stato un successo tale che abbiamo portato ai concerti tantissimi giovani, ed è stato fantastico. Se siete mai stati ad una festa fantastica, forse comprenderete la difficoltà nel trovare la porta d’uscita, quando vi dicono che la festa dovrebbe finire?”.
Michael Schenker: “Il successo del tour d’addio ci ha travolto. Quando vedi che stai suonando per una nuova generazione di appassionati, moltissimi fan di 18, 19, 20 anni, ricevi una spinta carichissima. Avevamo annunciato il tour d’addio perché non volevamo salire su un palco, in futuro, senza essere capaci di dare il 100%. Ma ora quel 100% ci è spinto dalla carica della folla”.

acquistare-biglietti

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: