Ligabue a Blogo: “Nel tour 2017 tutto Made in Italy, poi…”

Ligabue

ligabue conferenza

Finalmente il primo concept album di Ligabue è arrivato e per l’occasione il rocker ha commentato così: “Un concept album è apparentemente la cosa meno attuale che si possa fare in musica, perché si pensa che la gente ascolti in maniera distratta un pezzettino per volta. Ma io sono fiducioso che possa essere ascoltato nella sua interezza. Incrocio le dita. Le immagini del docufilm raccontano come ho realizzato l’album. Ma l’album deve parlare da solo, le immagini sono soltanto il corollario per la storia della realizzazione, ma l’album deve poggiare sulla forza della musica. Il docufilm serve per aiutare a capire il perché del disco. Riko o è il mio alter ego, o è una mia vita parallela, o è una vita possibile se non avessi fatto il cantante, o è una parte di me. ancora non mi è chiaro. Di sicuro è qualcosa che ha a che fare con me. Con la sua vita, racconta un po’ di cose vissute in questo Paese con un linguaggio un po’ più forte rispetto al mio solito. Ho mandato avanti lui. Cimentarsi in questo progetto diverso è stato appassionante ed entusiasmante perché pieno di energia. Poi se questo corrisponda a quello che i miei fan vogliono lo scopriremo soltanto vivendo. Però questo disco è pieno di energia particolare e speciale, da tanto tempo non sentivo così. Cosa consiglio ai giovani? I giovani sono molto più scafati di me sotto certi aspetti. Sono costretti alla velocità, è molto difficile dare consigli, se non il fatto di non lasciarsi andare solo alla velocità, ma permettersi un ritmo che permetta di maturare un punto di vista sul mondo loro, personale, necessario per tutti”.

.......................

Commenti

Commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: