Red Canzian operato al cuore per un aneurisma!

Red Canzian

Red Canzian

Red Canzian ha svelato su Facebook di essersi sottoposto ad un delicato intervento a causa di un aneurisma. Ecco il messaggio su Facebook: “Avevo deciso di non parlare ancora del “tagliando“ che ho dovuto affrontare con una certa urgenza il 25 Febbraio a Roma, ma ora sono costretto a farlo… la notizia gira “imperfetta“ sul web, nelle radio e in tv, e rischia di creare inutili preoccupazioni tre le persone che mi vogliono bene. Sì, ho avuto un intervento al cuore, a causa di un aneurisma che tenevo d’occhio da oltre dieci anni e che improvvisamente ha deciso di fare il “suo lavoro“… e ha cominciato ad aprirsi.
E’ successo, come dicevo, mercoledì 25, ero a Roma per lavoro e scendendo in treno avevamo anche giocato su questa andata nella capitale… ma “la vita è piena di sorprese“ e “non sempre ci assomiglia“… anzi, spesso, decide lei come raccontare la storia… e così, mi è successo qualcosa di inatteso…
Ho sempre pensato che ognuno di noi abbia un suo Angelo Custode, che ci segue e ci ama in silenzio, senza mostrare la sua presenza in quanto sa molto bene quando c’è bisogno di lui. In questo caso, poi, credo che il mio “papà boxeur“, da lassù, ne abbia chiamati a raccolta una vera e propria schiera, a proteggermi… a far sì che tutto andasse per il meglio, a farmi trovare nel posto giusto, al momento giusto, con le persone giuste: si sono verificate, infatti, mille coincidenze fortunate, che hanno trasformato questo “incidente di percorso“, in un’opportunità per risolvere definitivamente un problema.
Alcuni di questi “angeli“ li ho poi incontrati, in carne e ossa. Sono quelle persone che quotidianamente portano avanti la loro missione, aiutandoci nel momento del bisogno… e vorrei ringraziare e dare un nome a tutti questi miei “angeli“: il Professor Ruggero De Paulis ed il Dottor Falco, con la loro splendida equipe medica, l’Aurelia Hospital prima e l’European Hospital dopo, che mi hanno accolto con una professionalità e un calore inaspettato (che difficilmente si riscontra in questo tipo di strutture!), la dolce Dottoressa Maria Laura Garofalo e la bravissima Direttrice Stefania Genchi, vigili, presenti e organizzative… e poi, la mia preziosa amica Barbara Degani, che si è prodigata affinchè non ci fosse mai un intoppo.
Stefano Grassi, il mio caro amico, con il quale ero a cena la sera prima e che non mi ha lasciato per un solo giorno.
I miei “Amici x Sempre“… costantemente presenti… quanti viaggi, quanto tempo, quanti messaggi, quante telefonate, quanta attenzione mi avete dedicato…
La mia famiglia meravigliosa: Bea,Chiara e Phil, che da città diverse sono arrivati a Roma, per essermi vicino e non mi hanno lasciato un solo attimo fino a ieri.
Il mio “fratellone“ Bruno Vianello, che ha preso due aerei, solo per darmi un abbraccio.
Ed infine, il “mio“ Alex, che ho volutamente tenuto per ultimo, per “chiudere in bellezza“…. Alex, oltre a farmi da manager è anche medico, e ha capito immediatamente la gravità di quello che mi stava succedendo, e in pochi minuti ha saputo organizzare l’emergenza più efficace.
Ora, mentre scrivo questa storia, a distanza di due settimane, mi sembra quasi relativa ad un’altra persona… sì, perché io sto davvero bene e i risultati della ripresa ogni giorno portano buone novità!
Domani vorrei scendere al lago e fare un mini video… per tranquillizzarvi dal “vivo“ e ringraziarvi per l’amore che mi avete dimostrato in questi giorni.
Ho letto tutti i vostri messaggi e… siete tutti nel mio “cuore“… e adesso, più che mai, è un gran bel posto, tutto nuovo e luccicante!!!
Vi abbraccio, pronto a riprendere il nostro “scambio“ di infinite emozioni.
Red”.

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: