Sanremo 2016, Don Backy scrive a Carlo Conti: “Niente spazio ai veterani?”

Don Backy

Don Backy

Don Backy scrive una lettera a Carlo Conti per un sanremo 2016 che non dà spazio ai veterani. Ecco le sue parole: “Ciao Carlo – debutta – come ogni anno, all’avvicinarsi di Sanremo, c’è qualcuno che vuole provarci a farmici tornare. Non che a me dispiacerebbe, ma, considerato che sono ormai 44 anni (come i gatti in fila per 6…), che non ho questa possibilità, accetto che il ‘qualcuno’ faccia l’ennesimo tentativo. Premetto che io non guardo il Festival dall’ultima mia partecipazione (1971, Bianchi cristalli sereni) e – come vedi – sono riuscito a sopravvivere fino a oggi (e credo che – a Dio piacendo – andrò avanti così, visto l’ottimo risultato ottenuto, che forse dipende anche da quello, considerato che sto attraversando il 77° anno del Signore). Per la cronaca, però, voglio raccontarti che per molti anni ho visto partecipare alla manifestazione c. e p. e – nel tempo – ho inviato canzoni, da Sognando a L’Artista, a Madre, a Ali, a Brinderò (che sarà inserita nel mio nuovo CD in lavorazione, dopo averci provato anche quest’anno). Da un imprecisato anno in poi (Baudo restauratore) sentii dire che il direttore non voleva più cantanti della ‘mia generazione’ e così si sono accodati tutti i direttori a seguire (tutti sbarbatelli con le fregole pop/rock, compreso Baudo) con lo stesso tipo di motivazione. Così, anche quest’anno tocca a te di nuovo”.

.......................

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: