Studenti contro Jovanotti sul volontariato: “Lavorare gratis è un controsenso”

Jovanotti

Jovanotti

Si è scatenata una vera e propria rivolta da parte degli studenti del Polo delle Scienze Sociali contro Jovanotti che, durante un ospitata, avrebbe rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Lavorare gratis è un controsenso abominevole. Il volontariato imposto è il male del nostro secolo e in nessun modo va avallato, tanto meno da un personaggio pubblico che la gente tanto segue e ascolta”.
Quindi su Firmiamo.it è stata lanciata una petizione. Ecco il testo: «Lavora per noi, non abbiamo budget, ma ti fai una bella esperienza. Lavora per noi, non ci sono soldi, ma puoi dire in giro che sei stato in un’azienda di un certo tipo, siamo conosciuti sai?! Lavora per noi, anche se non ti paghiamo ti fai un gran curriculum, poi qualcuno che ti paga lo trovi di sicuro da un’altra parte. Devo continuare? Perché di risposte oggi ne esistono mille varianti, un po’ dettate dalla crisi reale, un po’ dettate dalla furbizia di chi la crisi ha deciso di cavalcarla alla grande per risparmiare. I primi a farne le spese siamo noi giovani appena sfornati dalle università, che per anni, mentre stavamo chinati sui libri, ci siamo sentiti ripetere, come una nenia, che per noi non c’era un futuro oltre quei tomi. Non troverete lavoro. Non guadagnerete. Sarete dei nessuno. Non vogliamo che Jovanotti si giustifichi, rettifichi o cambi versione. Vogliamo che Jovanotti chieda scusa, perché questa volta, anche se senza intenzione, è andato veramente troppo, ma troppo, oltre».

Commenti

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: